TERMOSERVICES assistenzacaldaianapoli, caldaie a gas, climatizzatori, assistenza,riparazione


Vai ai contenuti

Menu principale:


CONTROLLO CALDAIE

Manutenzione della caldaia
La manutenzione
Per garantire la sicurezza e l'efficienza di funzionamento, l'impianto di riscaldamento deve essere ben tenuto e correttamente regolato. Per tale motivo su tutti gli impianti deve essere effettuato un intervento di manutenzione almeno una volta l'anno e deve essere effettuata periodicamente la verifica del rendimento di combustione salvo diverse istruzioni tecniche per l'uso e la manutenzione elaborate dal costruttore. Ogni anno si deve effettuare la manutenzione ordinaria della caldaia per il riscaldamento domestico (di potenza inferiore ai 35 kW). Oltre alla pulizia annuale della caldaia, ogni due anni bisogna fare l'analisi di combustione, che consiste nel controllo dei fumi e delle emissioni. Una regolare manutenzione della caldaia permette di ridurre i consumi, aumentare l'efficienza degli impianti e limitare l'inquinamento atmosferico prodotto dagli scarichi dei fumi. Le operazioni di controllo ed eventuale manutenzione dell'impianto termico devono essere eseguite conformemente alle istruzioni tecniche per la regolazione l'uso e la manutenzione elaborate dal costruttore dell'impianto. Il cittadino deve rivolgersi al proprio tecnico di fiducia che dovrà effettuare annualmente la manutenzione della caldaia e biennalmente la prova di combustione, a meno di diverse indicazioni riportate sui libretti del costruttore.

Definizioni
cosa si intende per impianto termico
E' un impianto destinato alla climatizzazione estiva ed invernale degli ambienti con o senza produzione di acqua calda per usi igienici e sanitari o alla sola produzione centralizzata di acqua calda per gli stessi usi, comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolazione e di controllo; sono compresi negli impianti termici gli impianti individuali di riscaldamento, mentre non sono considerati impianti termici apparecchi quali stufe, caminetti, radiatori individuali, scaldacqua unifamiliari; tali apparecchi sono tuttavia assimilabili agli impianti termici quando la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 15 kW
chi è il responsabile dell'impianto
Il responsabile dell'esercizio e della manutenzione di un impianto termico è il proprietario dell'unità immobiliare, oppure l'occupante (se diverso dal proprietario), oppure l'amministratore di condominio nel caso si tratti di impianto centralizzato
che cos'è il libretto di impianto o di centrale
Dal 1 settembre 2003 gli impianti termici devono essere dotati di un nuovo libretto "di impianto" (per caldaie autonome) o "di centrale" (per caldaie centralizzate). Tale libretto è la "carta di identità" dell'impianto e contiene, infatti, i dati del responsabile, dell'installatore, del manutentore oltre ai dati dell'impianto stesso. Il libretto deve essere compilato dal responsabile dell'impianto e tenuto presso l'edificio o l'unità immobiliare in cui è collocata la caldaia.

Home Page | PRODOTTI | ASSISTENZA | MARCHI | CONTROLLO CALDAIE | RISPARMIO ENERGETICO | CONTATTI | Mappa del sito


PROGETTAZIONE - INSTALLAZIONE - ASSISTENZA TECNICA, assistenza caldaie napoli, napoli | info@termoservices.com

Torna ai contenuti | Torna al menu